Domori si prende cura della lavorazione sin dal campo, a partire dall'innesto delle varietà migliori al mondo classificate secondo i descrittori e le mappe sensoriali. 
La cura attenta di ogni fase della produzione è fondamentale per conservare le note aromatiche naturalmente presenti nelle fave delle migliori varietà selezionate.

1. Tostatura a basse temperature

Domori tosta il cacao a 120°C, una temperatura più bassa di 30°C rispetto ai 150°C che vengono da sempre utilizzati nella storia e nella tecnologia del cioccolato.

2. Concaggio

Il concaggio é una lavorazione necessaria per l'emulsione e l'abbassamento dell'acidità di cacao. In questa fase del processo, il cioccolato viene continuamente rimescolato e miscelato.
Questa fase di lavorazione, solitamente della durata di 72 ore ad una temperatura di 80°C, viene realizzata da Domori in sole 5 ore ad una temperatura di 50°C.
Ciò viene reso possibile dalla scelta di cacao fine e pregiato, che necessita di minore lavorazione, e dall'utilizzo di un'innovativa macchina a biglie.

3. Ricetta corta

Pasta di cacao e zucchero di canna. Non c'è burro aggiunto a quello già contenuto nella fava, non c'è vaniglia come aromatizzante e non c'è lecitina come emulsionante.