Prodotti da Laboratorio
Chef e Cioccolatieri
Nuove Imprese

Da anni Domori si è affermata nel mondo del gourmet, ricevendo riconoscimenti internazionali per la purezza e la qualità del suo prodotto, ma anche per il suo essere un’icona di tradizione nella degustazione del cioccolato. 

La crescente domanda da parte dei maestri del settore e del gusto e lo spazio ancora da colmare per un punto di riferimento di qualità, quale è Domori in questo settore specifico, hanno costituito le premesse per la creazione di una nuova linea professionale.


Criollo

Formato: pani da 500 g.

Origine: Il cuore indigeno di Domori è in Venezuela, dove sorge l’Hacienda San Josè: una tenuta agricola in cui Domori, da anni, realizza interventi per il recupero della biodiversità e la coltivazione del cacao Criollo.

 

Puertomar

Caratteristiche Organolettiche: Puertomar è un Criollo recente impiantato nel 1998 nella piantagione Domori in Venezuela. È il primo esempio al mondo di cacao Criollo recuperato, compreso ed interpretato nel terroir e nelle fermentazioni: un enorme passo avanti nella ricerca e nel gusto. Presenta note di panna, spezie, mandorla, marmellata di ciliegie, con dolcezza e rotondità eccellenti.

Classificazione: Vigorosa e piena di aromi, questa varietà di cacao ha frutti rossi di una forma svirgolata, irregolare.

Disponibile nelle seguente variante: 75% 


Puertofino

Caratteristiche Organolettiche: Piantagione Domori, penisola di Paria, Venezuela. Un Criollo recentemente recuperato e trasformato in una sfida, credendo nel suo potenziale di resa e resistenza e nella sua struttura. Un successo, rappresentato da un’armonia di note di caramello, tabacco, noci, papaya, sottobosco, funghi e datteri.

Classificazione: Tondo, rosso, L’Ocumare 67 (Puertofino) è Criollo al 90%. E’ un cacao recentemente recuperato da Domori, con buon potenziale di resa e una discreta resistenza.

Disponibile nelle seguente variante: 75% 

Screen Shot 2017-03-02 at 16.23.40.png

Chuao

Caratteristiche Organolettiche: Le fave sono 100% bianche e conferiscono al cioccolato una straordinaria dolcezza e rotondità, note di crema di latte, miele e frutta secca.

Classificazione: Chuao, il Criollo più famoso. Innestato nella piantagione Domori in Venezuela a partire dal 2002 grazie alla selezione di materiale genetico puro individuato nella zona costiera di Chuao.

Disponibile nelle seguente variante: 75% 


Single Origins

Formato: sacchi di pastiglie da 5kg.

Arriba Nacional

Origine: E’ selezionato in Ecuador nella provincia di Bolivar e nella provincia di Esmeraldas grazie ad accordi di cooperazione e sviluppo con piccoli coltivatori.

Caratteristiche Organolettiche: Note di nocciola, banana e agrumi. Fresco e delicato. 

Classificazione: Arriba, più propriamente cacao di tipo Nacional, geneticamente è un cacao Forastero che si ritiene abbia subito una mutazione e viene classificato tra i cacao fini per le sue caratteristiche. La fermentazione del cacao dura 4 giorni.

Disponibile nelle seguenti varianti: 100%, 72%, 62%, 56%, 50%, 36%.


Apurimac

Origine: Sud del Perù, esattamente nella valle dell’Apurimac.

Caratteristiche Organolettiche: Note di fiori, caramello e crema di latte. Molto delicato, discretamente acido.

Classificazione: Apurimac, è un ibrido trinitario creato negli anni ‘90 in seguito a una doppia ibridazione di ICS95 con IMC67 e poi con Nacional. La fermentazione di questo cacao dura 6 giorni.

Disponibile nelle seguenti varianti: 100%, 72%.


Sambirano

Origine: Si coltiva nella valle omonima ubicata nel Madagascar nord-occidentale.

Caratteristiche Organolettiche: Note di frutti rossi accompagnati da una gradevole acidità. Dolce e rotondo, grande persistenza.

Classificazione: Sambirano è un cacao trinitario con alto contenuto di sangue Criollo. La sua fermentazione dura 5 giorni.

Disponibile nelle seguenti varianti: 100%, 72%.


Sur del Lago

Origine: Venezuela, selezione di piantagioni di pochi ettari in una vasta area che abbraccia gli stati occidentali di Merida, Trujillo, Tachira e Zulia a sud del lago di Maracaibo.

Caratteristiche Organolettiche: Note di mandorle e caffè. Grande finezza, rotondità e persistenza.

Classificazione: Sur del Lago è un mix di cacao trinitari con alto contenuto di sangue Criollo. La sua fermentazione dura 4 giorni.

Disponibile nelle seguenti varianti: 100%, 72%.


Morogoro

Origine: Tipico della Tanzania, una regione altamente concentrata, a sud della Mbeya, nel distretto del Rungwe e di Kyela. Area caratteristica per il suo terreno vulcanico e per la vicinanze delle montagne, che assicurano abbondati piogge.

Caratteristiche Organolettiche: Primario gusto di cacao, dalle note speziate e legnose, senza i difetti tipici del cacao Forastero (acidità, amarezza, astringenza).

Classificazione: Il Morogoro è un Cacao Trinitario.

Disponibile nelle seguenti varianti: 100%, 68%, 56%


Cartagena de Indias

Origine: Un Cacao di tipo Trinitario, che porta il nome del porto della città coloniale sudamericana, nella regione di Sant’Andèr, zona tradizionale colombiana per la produzione di cacao.

Caratteristiche Organolettiche: Dolcezza e finezza rare, con note di anacardi e un retrogusto di miele.

Classificazione: Il Cartagena de Indias è un cacao Trinitario.

Disponibile nelle seguente variante: 60% 


Vidamà

Origine: Il cacao della provincia di Oulaidon prende il nome dal villaggio omonimo, microscopico universo di duemila anime, collocato tra la regione delle Lagune, vicino a Tiassalé, e la provincia di Divo, al centro di una costellazione di altri villaggi, alcuni distanti anche 20 km, che lo riconoscono come cuore pulsante e epicentro sociale della zona. Il cacao della provincia di Oulaidon è un progetto di filiera equosolidale seguita direttamente dalla rete ChocoFair Cote d’Ivore, che si occupa di tutelare la biodiversità delle piantagioni promiscue e lo sviluppo della lavorazione a pietra del cacao per il miglioramento colturale.

Caratteristiche Organolettiche: Il cacao è tutto fermentato “a scivolo” per 6 giorni su foglie di banano e l’essiccazione dura tra i 7 e i 10 giorni. E’ un cacao profumato grazie anche allo scambio di pollini con le piante selvatiche di arancio, mango, caffè selvaggio e cardamomo, tra cui è coltivato.

Classificazione: Note primarie di cacao, legno e spezie. Bassa amarezza, bassa acidità, bassa astringenza.

Disponibile nelle seguenti varianti: 68%, 66%, 60%